L’arancia di Sorrento

arance di sorrentoL’arancia di Sorrento è un prodotto tradizionale campano coltivato nella penisola sorrentina in provincia di Napoli.
Due sono le principali varietà coltivate: il Biondo Sorrentino e il Biondo Equense.
Queste varietà sono caratterizzate da una buccia spessa e particolarmente profumata. La polpa è succulenta e ricca di vitamine.
I frutti sono di colore giallo arancio più o meno intenso e presentano un calibro elevato. Gli spicchi sono generalmente numerosi e privi di semi.
La tecnica di coltivazione dell’arancia di Sorrento è del tutto simile a quella per la produzione di limoni tipici della penisola Sorrentina.
Gli aranceti, infatti, vengono protetti dal vento e dal freddo dai caratteristici pergolati, costituiti da impalcature di legno la cui altezza può raggiungere anche i 7 metri, coperti da stuoie di paglia.
Tale tecnica consente di ritardare la maturazione dei frutti ed immettere sul mercato il prodotto in una fase successiva rispetto a quella delle altre arance italiane. 
La raccolta è a scalare e viene effettuata a partire dal mese di maggio e si protrae fino ai primi di agosto.
L’arancia di Sorrento si presta particolarmente bene al consumo fresco soprattutto spremuta. Mentre dalla loro macerazione si ottiene un rinomato sciroppo dai profumi unici e straordinari.