Il Limone di Sorrento I.G.P.

limoniSorrento1Il Limone di Sorrento appartiene alla varietà locale della specie Citrus Limon (limone comune) noto anche come Limone di MassaLubrense o massese oppure ovale di Sorrento per via della forma ovale del frutto. Viene coltivato in parte dei territori dei comuni di: Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento, Massa Lubrense, Capri e Anacapri.
Il frutto ha dimensioni medio-grosse e un peso non inferiore a 85 grammi. La buccia, giallo citrino, è di medio spessore e particolarmente profumata.
La polpa di colore giallo paglierino è molto succulenta. 
Le piante vengono coltivate sotto impalcature di pali di legno, solitamente di castagno, di altezza di circa 3.00 metri e utilizzando coperture tali da porle a riparo dagli agenti atmosferici avversi.

impalcature di legni per limoni

 

La raccolta avviene a mano, evitando il contatto dei frutti con il suolo, nel periodo compreso tra il 1° gennaio al 31 ottobre. Particolare cautela viene utilizzata per i trasporto dei frutti ai centri di raccolta che avviene utilizzando contenitori atti a preservare l’integrità dei frutti.
Nella forma sfusa la commercializzazione deve avvenire con bollinatura sull' 80% del prodotto.
E’ possibile, utilizzare appositi contenitori rigidi, con capienza da un minimo di 0,5 Kg fino ad un massimo di 15 kg, realizzati con materiale di origine vegetale, cartone o altro materiale riciclabile, consentito, in ogni caso, dalle normative comunitarie. Le confezione devono essere contrassegnate dal marchio I.G.P.