SPIGOLA (Dicentrarchus labrax)

spigolaLa spigola o branzino è un pesce di mare appartenente alla famiglia dei serranidi e all’ordine dei perciformi. Ha il corpo allungato ricoperto da scaglie di piccole dimensioni, ed è caratterizzato da una colorazione grigio  verde sul dorso, argentea sui fianchi e bianca sul ventre. Il capo si presenta robusto con occhi tondi di medie dimensioni. La bocca, piuttosto grande, mostra numerosi denti particolarmente piccoli. La spigola possiede due pinne dorsali ben definite dalle sfumature scure. La pinna caudale è leggermente concava. La lisca centrale è ben identificabile ed asportabile, così come le lische presenti lungo i margini laterali. Il branzino può raggiungere una lunghezza massima di un metro, anche se gli esemplari più comuni hanno dimensioni comprese tra i 30 e i 50 cm. La spigola è una specie particolarmente diffusa lungo le nostre coste, soprattutto in vicinanza degli estuari dei fiumi. Predilige fondali sabbiosi e rocciosi e si nutre prevalentemente di piccoli crostacei, molluschi e piccoli pesci. E’ una specie che vive in branchi allo stato giovanile, mentre in età adulta caccia prevalentemente da sola o in coppia. Si riproduce nella stagione invernale, da dicembre a marzo. Viene pescato con lenze e/o sciabichelli. La spigola insieme all’orata è stata la prima specie eurialina di elevato pregio commerciale ad essere riprodotta artificialmente ed allevata in condizioni intensive. Ha un gusto molto delicato, si può cuocere intero, in forno, oppure sfilettato in padella. E’ ottimo anche lessato e servito con maionese o ai ferri.

Spigola al forno con patate

Ingredienti per 2 persone

1 branzino pulito e squamato di circa 700 gr., 200 gr. di patate tagliate a fettine sottili, 4 o 5  rametti di mirto, 2 spicchi di aglio pelati (uno a rondelle e l’altro intero), 2 fettine di limone, 3 cucchiai di prezzemolo tritato, 1 bicchiere di vino bianco secco, Sale q.b., 3 cucchiai di olio extravergine di oliva

Procedimento:

Per prima cosa è consigliabile lessare le patate per qualche minuto in quanto il loro tempo di cottura potrebbe non coincidere con quello della spigola. In una pirofila versare l’olio extravergine di oliva e sistemarci le fettine di patate in un solo strato, aggiungere l’aglio, metà del prezzemolo tritato, le foglioline di mirto e un pizzico di sale. Dopo aver desquamato e lavato bene il branzino, introducete nella pancia del pesce due fettine di limone, lo spicchio d’aglio, e i rimanenti rametti di mirto. Dopodiché sistemare il branzino nella pirofila sopra al letto di patate. Spolverizzare con il resto del prezzemolo tritato e con un pizzico di sale. Condire con un filo di olio extravergine di oliva e bagnare tutto con il vino bianco secco. Mettete in forno già caldo a 200° e lasciare cuocere per 25/30 minuti. Dopodichè servite a tavola.

ricetta spigola al forno con patate